SBIANCAMENTO

Sbiancamento di denti vivi e non vitali
Anche se la colorazione naturale dei denti varia da persona a persona, alcuni fattori come il tabacco , caffè, vino , cibi pigmentanti, bevande gassate o tartaro , possono contribuire ad alterare la colorazione del dente. lo Sbiancamento dentale si prefigge lo scopo di ripristinare la colorazione naturale e può essere effettuata presso lo studio dentistico o a casa ,dopo un’attenta valutazione clinica e radiologica della condizione dentale e parodontale .

Attualmente, sono disponibili due diversi tipi di trattamenti sbiancanti: uno effettuato direttamente nello studio da una delle igieniste dentali, attraverso una lampa Zoom con led ad alta potenza, che garantisce dei risultati evidenti e durevoli con una breve seduta, ed uno domiciliare, che avviene attraverso una mascherine trasparenti confortevoli ricavate da un’impronta di precisione dei denti del paziente, il quale la caricherà con del gel sbiancante di tipo professionale.
Il tempo di trattamento dipende da vari fattori , tra cui il colore originale di partenza. I colori più scuri tendono a richiedere qualche giorno in più per essere sbiancati .
Nel caso di denti non vitali molto scuri ( divenuti scuri dopo una devitalizzazione o a causa della necrosi del nervo) , deve essere eseguito uno sbiancamento interno in studio dal dentista in quanto è necessario introdurre l'agente sbiancante all'interno delle parti dentali.